Andria Bene Comune e l’iniziativa di promuovere una rete civica di persone e associazioni

Andria Bene Comune e l’iniziativa di promuovere una rete civica di persone e associazioni

Lunedì 16 dicembre incontro con la cittadinanza alle 19

«Il panorama cittadino pochi mesi prima del rinnovo del governo di Andria è desolante. Si vedono soltanto pezzi di politica che candidano sé stessi o rappresentano altri poteri. Non ci sono ancora né coscienza né responsabilità di costruire una base solida per il futuro: né di persone, né di capacità, tantomeno di programma». Si legge così in una nota di Andria Bene Comune.

«Andria Bene comune è nata per costruire un progetto di città e una coalizione di persone per bene e responsabili, unite per affidabilità, capacità, e contenuti di programmi e comportamenti. Per questo promuoviamo una alleanza di rete civica che, al di là delle appartenenze partitiche. Non si tratta di una lista civica, ma di una coalizione, affidabile, coesa e responsabile, che si candidi a governare. Non guardiamo il nostro ombelico e i voti da raccogliere per una lista, ma allo sforzo comune per far riprendere qualità civile dei sevizi civili. Che fare per guidare la ripresa economica e la innovazione? Che fare per turismo, sicurezza e qualità urbana?? Si può frenare la emorragia di intelligenze e di affetti che vanno via ?? Proviamo a rispondere a questi interrogativi e all’ansia che pervade la città.

LUNEDI‘ 16 DICEMBRE prossimo alle ore 19.00 avremo un incontro di organizzazione e riflessione
nel quale presenteremo alla città rete civica, idee e progetti e impegni, presso il Comune di Andria,
ingresso dal chiostro di S. Francesco. Di seguito i 10 punti primari ed irrinunciabili a cui possono aggiungersene altri dietro sollecitazione e manifestazioni d’interesse che dovessero emergere dall’incontro. Per questo invitiamo tutti coloro i quali abbiano a cuore l’interesse precipuo della città ad intervenire in modo fattivo e partecipato all’incontro, esprimendo quelle che a proprio avviso possono essere priorità da aggiungere ai 10 punti sotto elencati:

1) ANDRIA E’ UNA COMUNITA’ DA RISPETTARE
ricostruire il rispetto per la città e cittadini dentro di noi
fuori di noi la reputazione di città e cittadini è decisiva per lo sviluppo

2) SICUREZZA, LEGALITA’,CIVILTA’
per le persone, le imprese, l’ambiente tecnologie, coordinamento delle istituzioni, controllo sociale
non tolleranza per illegalità

3) LAVORO E DIGNITA’ DEL LAVORO
Investimenti, sostegno alle imprese , innovazione e trasferimento tecnologico
Azioni e progetti con risorse europee, regionale e private
programmi di sviluppo per turismo ,agroindustria, formazione superiore ,
servizio del lavoro e orientamento per non veder andare via i nostri giovani.

4) INVESTIMENTI INFRASTRUTTURE CITTA’ FISICA
Strade, beni pubblici, manutenzione urbana
risorse per il social housing, rigenerazione urbana a cominciare dal centro storico
energia, efficienza, smart city e comunità energetiche
investimenti pubblici sulla città e territorio NO MODELLO FERROTRANVIARIA
Nuova urbanistica per il riuso, recupero e ricucitura aree periferiche, servizi urbani e qualità dell’abitare

5) QUALITA’ E SOSTENIBILITA’ AMBIENTE
SMART CITY PER controllo qualità aria acqua inquinamento urbano
tecnologia, vigilanza sociale, prevenzione per scarichi incontrollati e altro
revisione sistema dei rifiuti tra appalto, smaltimento, costi e inefficienza
coordinamento istituzioni per controllo e prevenzione (Asl Arpa Provincia)

6) COMUNITA’ SOLIDALE e lotta alle povertà
Nuovo piano per le politiche sociali e risorse regionali e private
utilizzo del patrimonio pubblico per servizi alla persona
ricostruire la rete del volontariato e del privato sociale
progetti nazionali e comunitari inclusione e innovazione sociale

7) CULTURA E FORMAZIONE
recuperare luoghi pubblici per attività culturali e di espressione
teatro e centro meeting ed eventi
sostegno e partecipazione a programmi di iniziativa e reti culturali
associazionismo culturale e sportivo sostegno e protagonismo

8) INNOVAZIONE E ATTRAZIONE INVESTIMENTI
hub istituzionale per risorse, finanza, supporto e formazione start up e imprese innovative
centro di competenza trasferimento tecnologico per agroindustria
La rete metropolitana della Bat per risorse e localizzazione investimenti innovativi

9) FINANZA E RISORSE DEL COMUNE
I soldi che sono fuori sono molto di più di quelli che vediamo
non servono lamenti ma progetti capacità e responsabilità
competizione tra territori e istituzioni
fondi pubblici, programmi europei, progetti a rete
beni pubblici leva di investimenti privati e collettivi
amicizia fiscale: recupero passato e attenzione alla politica fiscale
essere responsabili del bene comune prima fonte di risorse

10) LA RETE CIVICA
ascolto e partecipazione
rispondere alla comunità e non alla piramide del potere politico
agire per progetti e obiettivi della comunità».

Lascia un Commento