L’associazione di volontariato “Camminare Insieme” compie 30 anni

L’associazione di volontariato “Camminare Insieme” compie 30 anni

Domenica 1 dicembre presso la Chiesa S.S. Trinità un evento celebrativo

L’associazione di Volontariato Camminare Insieme celebra quest’anno il trentesimo anniversario dalla sua nascita. Un evento significativo che volontari, famiglie e simpatizzanti festeggeranno domenica 1 dicembre presso il salone parrocchiale della Chiesa S.S. Trinità.

Era il 1989 quando un gruppo di amici, all’interno del settore della pastorale giovanile della Parrocchia SS. Trinità, accomunati dalla stesso impegno per una città più inclusiva e attenta alle persone più fragili e dall’idea che non si cambia nulla aspettando ma “camminando”, decideva di organizzarsi in un gruppo di volontariato al servizio di persone con disabilità e delle loro famiglie. Un piccolo gruppo che man mano è cresciuto arricchendosi di tantissime esperienze, di tante persone, giovani e meno giovani, che ne hanno attraversato la storia, cambiandola e cambiando un po’ se stessi.

In trent’anni di storia sono state tante le attività e i progetti realizzati grazie all’impegno dei volontari, delle famiglie e di oltre 500 giovani impegnati in attività di volontariato. Oltre 40 i progetti realizzati in collaborazione con scuole, associazioni, cooperative, parrocchie; interventi di sostegno e aiuto alle persone con disabilità e le loro famiglie, mobilitazione per nuove e più efficaci politiche sociali nella nostra città e in Puglia, gruppo di Auto Mutuo Aiuto per genitori, osservatorio per l’inclusione scolastica, Centro di documentazione sulla disabilità “DiversaMente”, percorsi di educazione all’autonomia e progetti di animazione del tempo libero e nello sport.

Tutto questo è stato possibile perché accompagnato da una intensa attività di sensibilizzazione e formazione sui temi della disabilità e dell’inclusione sociale rivolti a tutta la comunità: sono stati organizzati circa 250 incontri, 60 giornate di sensibilizzazione, 80 convegni e attività laboratoriali. L’associazione ha promosso e sostenuto in tre decenni anche svariate attività di rete e di Terzo Settore, dalla Consulta Pastorale Sanitaria al Coordinamento di associazioni “La Città Solidale”, dal Forum del Terzo Settore alle prime Cooperative Sociali sul nostro territorio, dal Coordinamento Territoriale Area Disabilità costituito presso il Comune di Andria al Movimento Volontariato Italiano, da ReteCambiaAndria a Ret’Attiva.

Tante le battaglie e le sfide condotte sul tema delle barriere architettoniche, sull’inclusione scolastica, sui diritti non riconosciuti e le discriminazioni subite dalle persone disabili, sul loro inserimento lavorativo e sociale. Per questo i volontari invitano tutte le persone che in forme e ruoli diversi hanno conosciuto e/o svolto attività, non importa se per poco o tanto tempo, all’interno dell’associazione: domenica 1 dicembre alle 17, una festa per ritrovarsi insieme magari ricordando episodi e storie, comunicando emozioni e sentimenti e incrociando attività e progetti del passato, del presente e del futuro che ci si augura possa essere altrettanto lungo e prospero di buoni risultati.