Il maltempo flagella la Puglia: scuole chiuse e pochi danni nella Bat

Situazione più complicata nel barese e nel tarantino. Schiarite in serata

Puglia sotto la morsa di piogge torrenziali e venti di burrasca. Non si è fatto attendere il maltempo preannunciato dall’avviso di allerta arancione diramato ieri dalla protezione Civile. In molte città i sindaci hanno emanato ordinanze di chiusura degli istituti scolastici.

Nella provincia Bat studenti a casa nei comuni di Barletta, Trani, Bisceglie e Margherita di Savoia. Scuole aperte invece a Molfetta dove si sono registrati parecchi disagi: stamattina la zona industriale era completamente allagata con diversi automobilisti bloccati nelle loro vetture e costretti ad attendere l’intervento dei vigili del fuoco.

La pioggia ha giocato un brutto scherzo all’autista del camion finito contro il guard rail sulla statale 16, all’altezza di Barletta. Nonostante il mezzo avesse perso il rimorchio, l’impatto non ha provocato nessuna grave conseguenza se non il rallentamento del traffico. Problemi alla viabilità anche sulla autostrada A14 nel tratto tra Trani e Molfetta dove un’automobile si è ribaltata.

Nelle città i disagi maggiori sono stati per i possessori di box e garage. L’allagamento del sottovia di Pozzo Piano è diventato ormai una consuetudine per i cittadini tranesi. Un automobilista ha ignorato lo stop imposto dal semaforo rosso ed è rimasto impantanato nel sottopasso dove l’acqua questa mattina ha raggiunto il metro e mezzo di altezza. Vigili del fuoco impegnati in diverse zone della città. Chiusi tutti i sottovia, disagi in via Giachetti interdetta al traffico, allagati sia il sottopasso della stazione che alcune sale della biblioteca comunale temporaneamente chiusa al pubblico.

Nel barese paura ad Adelfia dove il vento fa crollare le luminarie della festa di san Trifone mentre ad Altamura uno scuolabus vuoto si è inclinato pericolosamente su un fianco dopo essere rimasto bloccato su una strada trasformatasi in un fiume. Coldiretti preannuncia la richiesta di stato di calamità per la situazione critica delle campagne pugliesi dove raffiche di vento fino a 100km orari hanno abbattuto alberi e distrutto serre e tendoni. L’allerta meteo della Protezione Civile terminerà questa sera ma le prime schiarite sono annunciate già dal pomeriggio.