Fidelis tra campo e calciomercato: spunta la suggestione Poluzzi tra i pali

Domenica si torna al lavoro in vista del primo impegno ufficiale in Coppa contro il Bitonto

Il trittico di amichevoli contro importanti realtà di Eccellenza – l’ultima giocata alla vigilia di Ferragosto con la Fortis Altamura – è in archivio. La Fidelis ha sempre vinto. Ha evidenziato spunti incoraggianti. Ha mostrato – e non può essere diversamente in questo periodo – alcuni aspetti da migliorare. Il sorriso e la fiducia, comunque, sono caratteristiche che non mancano ai giocatori di Giancarlo Favarin, sia ai nuovi arrivati che ai confermati. Di quest’ultimo gruppo fa parte Alessandro Petruccelli, centrocampista, classe ’99, che ha scelto di continuare ad indossare la maglia biancazzurra, nonostante le numerose richieste ricevute.

Si avvicina, nel frattempo, il primo esame ufficiale del campo. Domenica 25 agosto al “Degli Ulivi”, molto probabilmente in notturna, la Fidelis ospiterà il Bitonto “grandi firme” di Roberto Taurino nella gara secca del primo turno di Coppa Italia di serie D. Subito un test attendibile, dunque, per l’Andria.

Poi sarà tempo di pensare al campionato. Quello dell’Andria partirà domenica 1 settembre a Vallo della Lucania contro la Gelbison, proprio come è accaduto lo scorso anno, e si concluderà il 3 maggio allo Jacovone contro il Taranto.

Il diesse Vincenzo De Santis, intanto, continua a sondare il mercato. Arriverà sicuramente un terzino mancino del 2001 come alternativa a Salimbé (piace Emanuele Maurizi dell’Ascoli). Arriverà anche un portiere, non necessariamente uno juniores. Nelle ultime ore, a tal proposito, è spuntata anche l’ipotesi Giacomo Poluzzi, che ha difeso la porta dell’Andria nella stagione 2015-2016 e per quattro mesi in quella successiva, quando sulla panchina della Fidelis c’era proprio Giancarlo Favarin. Pare ci sia il gradimento dell’estremo difensore bolognese a tornare al “Degli Ulivi”.