Ondata maltempo, la Giunta Regionale chiede al Governo lo stato di emergenza

Richiesti finanziamenti straordinari per la messa in sicurezza ed il ripristino delle aree colpite

La Giunta Regionale ha inoltrato al Governo, la richiesta di stato di emergenza per i danni provocati dall’eccezionale ondata di maltempo che, la scorsa settimana ha colpito il territorio pugliese, dal Gargano sino al Salento.

A comunicarlo, nella giornata di ieri, il vicepresidente della giunta e assessore alla Protezione Civile, Antonio Nunziante. Nello specifico, la regione chiede finanziamenti straordinari, così come previsto dal Codice della Protezione Civile, per garantire la messa in sicurezza ed il ripristino di tutte le aree flagellate dalle violente precipitazioni atmosferiche.

L’obiettivo è quello di limitare le pesanti conseguenze patite in molti settori chiave dell’economia pugliese, su tutti agricoltura e turismo, in un periodo dell’anno particolarmente delicato, nel pieno della stagione estiva. In questo senso, gli uffici regionali hanno già avviato, da qualche giorno, un’attività ricognitiva, per fare la conta dei danni subiti da cittadini ed aziende, a causa di nubifragi, trombe d’aria e grandinate.

Sull’argomento è intervenuto anche il governatore pugliese Michele Emiliano, assicurando che la Regione è pronta a valutare l’opportunità di farsi carico direttamente, compatibilmente con le disponibilità di bilancio, di una parte dei risarcimenti. Questo qualora il Governo nazionale non dovesse accogliere la richiesta di stato di emergenza.