Questura, Coratella (M5S): «Dopo nostro impegno, positiva la nomina della dott.ssa Fusiello»

Questura, Coratella (M5S): «Dopo nostro impegno, positiva la nomina della dott.ssa Fusiello»

La nota: «Questioni affrontate con sciatteria e superficialità dall’ex amministrazione»

«Abbiamo appreso della notizia del coinvolgimento della dott.ssa Fusiello sulla annosa problematica della realizzazione della nuova Questura in Via Indipendenza. Quando il Governo, per il tramite del Ministero dell’Interno, arriva a “schierare” un alto dirigente del calibro e dello spessore della dott.ssa Fusiello, vuol dire che la pazienza si è esaurita ed ora è tempo di concludere l’opera, così da consentire l’arrivo di ulteriori uomini e mezzi della Polizia di Stato nella Provincia Bat. Infatti abbiamo appreso, con estremo compiacimento, che l’incaricata ministeriale ha già iniziato a muoversi». Così il consigliere del M5S Michele Coratella spiega la nomina della dott.ssa Fusiello.

«L’impegno del M5S, in questa come in altre questioni, è stato sempre corale, quindi c’è da ringraziare il nostro sottosegretario Sibilia come anche la nostra consigliera regionale Grazia Di Bari. In particolare, però, voglio rammentare il “martellante” impegno profuso dal nostro parlamentare Giuseppe D’Ambrosio in questi anni, dal lontano 10 ottobre 2012, data ultima per la presentazione delle offerte da parte delle ditte partecipanti per l’aggiudicazione dei lavori per la costruzione della Questura in Via Indipendenza. E’ doveroso ricordare i suoi continui interventi in questi anni con Ministri, Sottosegretari e Prefetti, per evitare che si perdessero i fondi destinati alla nostra Questura, un rischio concreto alla luce degli enormi ritardi accumulati da chi ha amministrato Andria in questi anni. Se dunque per la Questura si intravvede la “luce in fondo al tunnel”, purtroppo restano ancora in piedi le problematiche relative alle sedi dei Carabinieri, Carabinieri Forestali e Guardia di Finanza. Questioni affrontate con sciatteria e superficialità dalla amministrazione comunale appena defenestrata, che noi abbiamo spesso evidenziato dentro e fuori l’aula consiliare, e che danno concretamente l’idea della importanza che realmente la amministrazione comunale uscente attribuiva alla sicurezza».