Al Comune di Andria 300 mila euro per la realizzazione di una seconda isola ecologica

Del Giudice: «Accesso a finanziamento regionale, sarà costruita in via Canosa»

Il Comune di Andria sarà destinatario di circa 300 mila euro per la realizzazione di una nuova isola ecologica. Il finanziamento regionale rinviene dalla partecipazione dell’ente ad un bando di gara che prevedeva proprio la realizzazione di nuovi centri comunali per la raccolta di rifiuti. Andria aveva candidato la realizzazione di una nuova isola ecologica nei pressi di via Canosa. Pochi giorni fa, sempre in tema ambientale, l’assegnazione di quasi 6 milioni di euro sempre dalla Regione Puglia, per la messa in sicurezza e bonifica della discarica di San Nicola Guardia.

«Due notizie notizia importanti – come spiega in una nota l’Assessore all’Ambiente del Comune di Andria, Luigi Del Giudice – il finanziamento per la nuova isola ecologica arriva al termine dell’istruttoria regionale, con l’ammissibilità progettuale per un importo complessivo di 300 mila euro, rinvenienti dalla Programmazione Comunitaria relativa ai fondi FESR 2014/2020. Si tratta di un intervento – ha ricordato Del Giudice – che offrirà un ulteriore servizio alla comunità cittadina decongestionando il flusso di utenti che attualmente si recano presso l’unica isola ecologica in funzione. Gli Uffici Comunali – si legge a conclusione della nota – stanno già predisponendo gli atti per la conclusione definitiva della procedura affinché al più presto sia garantita ai cittadini un’ulteriore azione che oltre a contrastare direttamente il fenomeno dell’abbandono sconsiderato dei rifiuti nel nostro territorio, mira a recuperare risorse e a tutelare meglio l’Ambiente».