Bocciato il ricorso della Fidelis per il match di Gravina: confermato il risultato

Bocciato il ricorso della Fidelis per il match di Gravina: confermato il risultato

Lo svincolo del calciatore Francesco Potenza non sarebbe stato spedito in lega dai murgiani

Il giudice sportivo ha deciso di bocciare il ricorso presentato dalla Fidelis Andria per un tesseramento irregolare di un calciatore utilizzato dal Gravina durante il match di campionato dello scorso 16 dicembre al “Vicino”. Confermato dunque il risultato di 4 a 1 per i padroni di casa ed invariata la classifica.

Nello specifico la Fidelis Andria chiedeva la sconfitta a tavolino per il Gravina poichè il calciatore “Francesco Potenza, subentrato al 28’ del 2° tempo con il n. 13, non avrebbe avuto titolo a parteciparvi in quanto inserito nella lista di svincolo suplletiva presentata dalla società il 14 dicembre 2018 e, di conseguenza, non più tesserato con il Gravina”.

Di contro i murgiani hanno negato che la proposta di svincolo sia mai stata spedita elettronicamente e dunque divenuta definitiva. Tesi accolta dal giudice sportivo che ha respinto il reclamo della Fidelis lasciando invariato il risultato dell’incontro.

Nel frattempo ieri ripresa degli allenamenti al Sant’Angelo dei Ricchi per la Fidelis agli ordini di Alessandro Potenza dopo il successo sul terreno di gioco di Nardò. Resta indisponibile il solo Gregoric mentre sarà regolarmente arruolabile per domenica prossima, al “Degli Ulivi” contro il Francavilla con inizio alle ore 15, il centrocampista Petruccelli che ha scontato la seconda giornata di squalifica. Oggi doppia seduta.