«Oggi navigavamo tranquilli sui siti dei giornali locali, quando ci siamo imbattuti nell’articolo dal titolo “Le proposte di Forza Italia per rendere Andria una città smart”. Il titolo ci ha subito incuriositi, e nonostante si trattasse di un comunicato di Forza Italia, ci siamo decisi a leggerlo, perché quando si parla di proposte costruttive per la città siamo sempre disposti a capire di cosa si tratta. Già dalle prime righe tuttavia il comunicato ci è risultato sospetto, perché incredibilmente era scritto bene. “Vuoi vedere che quelli di Forza Italia hanno imparato a scrivere?” ci siamo detti. Ma era solo l’inizio». Interviene così, in una nota, Andria Bene in Comune.

«Andando avanti ci siamo ritrovati di fronte a una lista d’idee dettagliate per la città. Ovviamente trattavasi d’idee belle ma costosissime, quindi assolutamente infattibili ad Andria, cioè in una città che proprio quelli di Forza Italia che l’hanno governata per anni, hanno lasciato in pre-dissesto finanziario. E tuttavia il fatto che quelli di Forza Italia avessero avuto delle idee non ci dava pace. Non poteva essere vero! Quindi ci siamo messi a cercare.

In realtà la ricerca è durata 0,0001 secondi, il tempo che ci ha messo Google a trovare un articolo di “Corriere Innovazione” – un inserto del Corriere della Sera – a firma di Lorenzo Nicolao, pubblicato il 7 agosto 2020, in cui si elencavano esattamente le idee da cui Forza Italia ha copiato e incollato le sue, facendole diventare le proprie proposte per Andria.

A quel punto abbiamo tirato un sospiro di sollievo. Abbiamo temuto per qualche minuto che quelli di Forza Italia avessero avuto delle idee, e avessero anche imparato a scriverle bene, invece no. Quelli di Forza Italia hanno provato di nuovo a prendere per il naso, diciamo per il naso, gli andriesi, copiando e incollando pezzi di articoli senza citarli, e facendole passare come proprie idee geniali.

“Tanto figurati se gli andriesi leggono Corriere Innovazione” avranno pensato. “E tanto mica le dobbiamo fare davvero le cose che mettiamo nel programma” si saranno detti. Ecco allora le geniali proposte per fare di Andria una Smart City. Peccato che questa volta sono stati sgamati.

Altro che innovazione e smart city, come si dice da noi: semb na coip!».

ARTICOLO DEL CORRIERE: https://corriereinnovazione.corriere.it/cards/che-cosa-trasformera-nostre-citta-smart-city-scoprite-innovazioni-piu-importanti/contactless.shtml