Una Florigel Andria decimata cade 5-2 a Bitonto

Non basta la doppietta di Iodice ai biancoazzurri. Sabato sfida alla capolista Editalia

L’aver gettato il cuore oltre l’ostacolo per 40 minuti effettivi non basta alla Florigel Andria per uscire indenne dal “PalaBorsellino” di Bitonto nel recupero dell’ultima giornata di andata. I biancoazzurri di mister Bizzoca, privi di ben 5 importanti pedine e 6 under 21 in distinta, cedono le armi ad una più incisiva e cinica Polisportiva Five Bitonto che s’impone con il punteggio di 5-2.

Nonostante la rotazione limitata i biancoazzurri giocano una gara quasi perfetta per intensità e qualità della manovra. La prima occasione capita sui piedi di De Feo al 2’ minuto, l’ex Camporeale si oppone in uscita. Passa un minuto e il Bitonto trova il vantaggio: assist di De Sciosciolo e tapin vincente di De Cillis che fa 1-0. La reazione dell’Andria è immediata: la conclusione di Somma da banda sinistra chiama ancora alla parata Camporeale, che subito dopo respinge la puntata del numero 8 andriese. Il duello al 12’ sembra finalmente vinto da Somma che con un pallonetto scavalca l’estremo di casa, ma De Liso salva sulla linea. Il pari sembra vicinissimo dopo l’ennesimo intervento di Camporeale, ma il Bitonto è cinico e prima del riposo raddoppia con De Liso che si fa trovare pronto sul secondo palo. Si va al riposo con l’Andria, immeritatamente sotto di due reti.

Il match resta vivo anche nella ripresa: il diagonale di Tortora chiama Camporeale all’ennesima respinta, la punizione di De Cillis viene salvata sulla linea da De Feo, la bordata di Tortora trova l’opposizione di un attento Giancola. Al 5’ il Bitonto piazza il tris: De Liso recupera palla e con un preciso pallonetto beffa Stasi per il 3-0. La squadra di Bizzoca ha comunque la forza di reagire e la punizione di Iodice all’8 vale la rete dell’1-3 che sembra riaprire la contesa, ma un minuto più tardi Cristiani si fa espellere e Giancola insacca la rete del 4-1. L’Andria è dura a morire e al 13’ Iodice con un perfetto diagonale sigla la rete del 2-4. Nel finale la stanchezza condiziona gli ultimi assalti biancoazzurri che mancano di pochi centimetri la terza rete e capitolano definitivamente al 16’: De Liso da banda destra trafigge Stasi per il 5-2 che chiude i giochi.

Al triplice fischio applausi per tutti, vincitori e vinti. Fa festa il Bitonto che si porta a ridosso delle grandi, l’Andria deve ripartire da questa ottima prestazione per centrare il prima possibile l’obiettivo salvezza. Sabato al “Palasport” sarà altro big-match contro la capolista Editalia Barletta.