Con un atto urgente assunto in tarda mattinata, e trasmesso per l’attuazione al Responsabile della Polizia Locale, il Commissario Straordinario ha dato indirizzi operativi per organizzare, alla luce degli assembramenti verificatisi ieri e avantieri, i servizi di vigilanza operando una vera e propria “stretta”. La loro adozione e applicazione devono avvenire con l’ausilio anche delle locali associazioni di Protezione Civile, trattandosi di misure condivise dal Comitato Comunale di Protezione Civile.

Questi gli indirizzi operativi del cui contenuto è stato informato il Commissario della Polizia di Stato di Andria:

– transennamento immediato dell’area di Piazza Duomo antistante gli “american bar”, luogo di frequentazione da parte della “movida” giovanile;

– presidio delle piazze del centro storico nella fascia oraria 21,00-24,00 sia con pattuglia automunita che con personale appiedato;

– presidio, specie nel week-end dal venerdi alla domenica, anche con personale appiedato, delle aree pedonali dello “shopping” con interventi diretti a disperdere ogni eventuale assembramento anche presso le attività commerciali insistenti sulle medesime aree;

– divieto di transito dei velocipi elettrici e non, sulle suddette aree pedonali;

– divieto di abbandono per strada di bottiglie di vetro e piccoli rifiuti;

– orari delle attività di somministrazione alimenti e bevande coerenti con le decisioni concordate a livello provinciale con la Prefettura;

– pattugliamento e controllo anche presso la villa comunale, di cui è imminente l’apertura.