Controlli serrati da parte delle Forze di Polizia, con il concorso delle Polizie Locali di tutti i Comuni della provincia, per evitare pericolosi assembramenti nei luoghi maggiormente sensibili e particolarmente affollati già in questi primi giorni di rilascio del lockdown. E’ quanto stato disposto nel pomeriggio odierno nel corso delle riunioni in videoconferenza presiedute dal Prefetto di Barletta Andria Trani, Maurizio Valiante, con i vertici provinciali delle Forze di Polizia di Bari e Foggia.

Anche nella fase 2, avviata con le recenti disposizioni del Governo, rimane infatti fondamentale non abbassare la guardia e non lasciarsi andare a comportamenti imprudenti o irresponsabili per la propria ed altrui salute, permanendo i rischi di diffusione del contagio del virus Covid-19. Su proposta del Prefetto saranno dunque predisposti servizi mirati interforze con la collaborazione delle Polizie Locali dei Comuni, analogamente a quanto avvenuto nella serata di lunedì 18 maggio in Piazza Longobardi a Trani.

L’impegno inesauribile da parte delle Forze di Polizia, coinvolte contemporaneamente su più fronti durante questa emergenza epidemiologica – come dimostrano i controlli in corso per il rispetto dei protocolli di sicurezza nei luoghi di lavoro e per prevenire e fronteggiare il rischio di infiltrazioni della criminalità nel tessuto economico ed imprenditoriale del territorio – non può, ancora una volta, prescindere dallo spirito collaborativo e dal senso di responsabilità di ogni singolo cittadino: la stragrande maggioranza dei cittadini ha osservato scrupolosamente, durante la fase 1, le rigorose misure governative di contenimento del Coronavirus ed in questo contesto di ripresa graduale della vita sociale sarà comunque fondamentale un atteggiamento di prudenza, soprattutto rispettando il rigoroso divieto di evitare assembramenti di persone e l’obbligo di distanziamento interpersonale di almeno un metro.

Nel corso delle riunioni il Prefetto ha inoltre invitato le Forze di Polizia a prestare massima attenzione in occasione delle cerimonie religiose in programma nei diversi comuni del territorio e che, secondo le comunicazioni pervenute dalle Diocesi e dai Comuni, potrebbero richiamare una forte partecipazione popolare. Già in occasione delle imminenti celebrazioni per Santa Rita, saranno predisposti appositi dispositivi di ordine e sicurezza pubblica da parte del Questore di Bari, finalizzati al regolare svolgimento delle celebrazioni religiose, nel rispetto del protocollo stipulato tra CEI e Ministero dell’Interno, e ad evitare assembramenti al di fuori delle Chiese.

Infine, nel corso delle riunioni è stata nuovamente esaminata la situazione relativa al fenomeno della criminalità rurale, già all’attenzione delle Forze di Polizia, proseguendo nell’attività di analisi e contrasto già attivata a partire dallo scorso mese di dicembre con il contributo anche delle locali associazioni di categoria e dei consorzi delle guardie campestri del territorio. Tale attività proseguirà stabilmente nei prossimi mesi in concomitanza con le diverse campagne, a partire da quella cerasicola in corso.