Fidelis pre Audace parla Langella: «A Cerignola senza paura, occasione di crescita»

Il tecnico in 2^ dei biancazzurri commenta l’avvicinamento alla sfida di domenica al “Monterisi”

Giocare la gara senza paura e con la consapevolezza di una ritovata serenità. E’ la ricetta scelta dalla Fidelis e spiegata da Giovanni Langella, tecnico in 2^, per affrontare la difficilissima sfida di domenica contro il Cerignola, forse la squadra più in forma del momento e che arriva da otto risultati utili consecutivi.

Una squadra di cui temere non solo i singoli ma anche l’impostazione tattica operata sin dall’arrivo di Vincenzo Feola.

In casa Fidelis tutti disponibili, recuperati anche gli acciaccati ma mancheranno oltre a Favarin in panchina, appiedato dal giudice sportivo per due giornate, anche Montemurro e Porcaro entrambi squalificati. Ancora non disponibile anche Langone a cui tocca scontare il secondo turno di squalifica rimediato prima dell’arrivo in casa biancazzurra. Forte in difesa mentre qualche dubbio in più sul sostituto a centrocampo considerando un impianto di gioco che non cambierà tatticamente e che potrà contare sulla verve di molti giovani in più.

E proprio al mercato la società biancazzurra continua ad esser attenta. Dopo gli ultimi arrivi che hanno rimpinguato e completato il reparto under ora si guarda con attenzione il reparto offensivo come ci conferma lo stesso Langella.

Inizio gara posticipato di mezz’ora con inizio alle 15 al “Monterisi” per una gara che è ormai sinonimo di vera festa di sport. La direzione di gara sarà affidata a Claudio Campobasso della sezione di Formia.

Il servizio di News24.City.

Lascia un Commento