Domenica intensa per il Festival Castel dei Mondi: evento clou è stato “Stupor”

Ad Officina San Domenico Yuoung Hearts Run Free, a Palazzo Ducale la musica di Khuan Met Vendelie

Giornata intensa quella di domenica con il festival castel dei mondi di Andria, culminata con le atmosfere di epoca federiciana: Stupor, spettacolo di operaeventi con la regia di Giampiero Francese, ha riempito di spettatori piazza catuma per raccontare in un turbinio di suggestioni Federico II di Svevia, i suoi amori (e in particolare quello con Bianca Lancia), la sua passione per la scienza attraverso il rapporto con michele scoto, le vicende del suo regno rappresentate attraverso il rapporto con Pier delle Vigne, i rapporti con la chiesa narrati attraverso l’incontro con San Francesco d’Assisi. Scene oniriche accompagnano gli incontri di Federico II, Stupor ha una drammaturgia nata dai testi del giornalista Rai Raffaele Nigro ed è stato realizzato nell’ambito dei progetti presentati per Matera Capitale europea della cultura 2019.

Curioso il fatto che regista e attori, prima della messa in scena in Piazza Catuma nella serata di domenica, abbiano scelto di effettuare la prova generale dello spettacolo andando a ripetere i dialoghi all’interno di Castel del Monte. Hanno parcheggiato le auto, preso la navetta, acquistato il biglietto d’ingresso al castello e nel bel mezzo della visita dei numerosi turisti che come sempre affollano il castello ottagonale, hanno iniziato a recitare Federico e i personaggi che gli ruotano attorno in questa drammaturgia. Un flash mob che ha piacevolmente sorpreso i visitatori del castello.

Ma la giornata del Festival si è caratterizzata anche per l’esibizione tenuta presso l’Officina San Domenico dove Equilibrio Dinamico ha proposto Yuoung Hearts Run Free, lavoro ispirato al Romeo e Giulietta di William Shakespeare. La partitura coreografica a sei corpi canta l’innocenza e l’inconscienza dei due più grandi amanti della tragedia indagandone l’orgine di un amore tanto appassionato. Spazio alla musica nella tarda serata a Palazzo Ducale dove le immagini di alcuni film del cinema muto di Burt Lancaster hanno ripreso vita nel mixaggio con musica elettronica e negli interventi di una voce della musica classica con KHUAN MET VENDELIE + PLEDGE DISMEMBERED.