Dramma nelle campagne di Andria: un uomo di 69 anni è deceduto nella mattinata di ieri dopo aver bevuto ad una bottiglietta piena di liquido risultato poi un veleno utilizzato per l’agricoltura. E’ questa una primissima ricostruzione di quanto accaduto nelle campagne andriesi. Grave anche un 50enne trasportato da privati presso l’Ospedale di Canosa di Puglia e successivamente trasferito d’urgenza a San Giovanni Rotondo.

Indaga il Commissariato di P.S. di Andria ed il magistrato della Procura di Trani, Mirella Conticelli, ha disposto l’autopsia sul cadavere dell’anziano anch’egli trasferito al Pronto Soccorso di Canosa già privo di vita. Si indaga per capire esattamente se la causa del decesso è effettivamente quella di aver ingerito liquido scambiato per normale acqua, e come è stato possibile eventualmente scambiare quella bottiglietta con etichetta. In più le indagini si stanno concentrando anche sul comprendere se i due uomini fossero al lavoro nelle campagne regolarmente assunti.