La domanda arriva direttamente dal Comitato per il Nuovo Ospedale di Andria e riguarda l’eventuale sottoscrizione dell’appendice contrattuale con i progettisti per le modifiche necessarie per procedere verso il progetto definitivo. Trascorsi, infatti, i dieci giorni dal 6 maggio scorso, ci sarebbe dovuta già essere la firma tra ASL BT e progettisti che, tuttavia, al momento non c’è ancora stata. A confermarlo, in via informale, la stessa ASL con le parti che si incontreranno nei prossimi giorni, entro fine mese, dopo la convocazione della stessa ASL ai progettisti.

Dopo la commissione regionale di inizio mese procede ancora in modo piuttosto lento l’iter che prevede, poi, dopo la formalizzazione dell’accordo 90 giorni di tempo per la definizione del progetto definitivo. Parallelamente si lavorerà congiuntamente con ASSET e ASL per espletare le verifiche progettuali in modo contestuale così da poter, tra poco più di tre mesi, avere un progetto definitivo.

La richiesta del Comitato alla ASL è quella di comunicare al più presto l’assolvimento di quello che era stato un impegno assunto nel corso dell’audizione in commissione regionale. «Tanti sono i ritardi e le inadempienze sin qui accumulati – scrivono dal Comitato – è dunque necessaria una puntuale verifica degli impegni assunti».