Riportare le periferie al centro della città: è uno degli obiettivi scritti nero su bianco nel programma elettorale di Laura Di Pilato, in corsa per la carica di sindaco alle prossime elezioni comunali di Andria del 20 e 21 settembre.

La candidata, supportata da quattro liste civiche, sta proseguendo il suo giro tra i quartieri della città federiciana, per raccogliere le istanze dei residenti: l’ultima tappa, in ordine di tempo, è stata quella della zona di via Delle Querce, scelta come luogo simbolo, dalla candidata, tra le periferie dimenticate dalla precedente amministrazione.

La questione della piscina comunale riapre una ferita ancora aperta che è quella relativa allo stato di abbandono di molte strutture sportive della città di Andria. Un problema più volte tirato in ballo, in questa campagna elettorale, dalla candidata sindaco Di Pilato, che promette, in caso di vittoria alle urne, di tendere una mano a società sportive ed associazioni.

Il servizio.