Bisogna intervenire rapidamente sul problema mensa scolastica e sulla necessità di dotare Andria di asili nido. E’ tutta la preoccupazione di Mirko Malcangi, candidato al consiglio comunale nella lista Futura a sostegno di Giovanna Bruno, che in una conferenza stampa ha voluto spiegare un problema che è ben più serio di quanto si possa pensare. Lavorare in modo più equo sulle mense scolastiche degli istituti cittadini e soprattutto difendere ogni genere di famiglia permettendo lo sviluppo di azioni concrete come la diffusione degli asili nido, sarà uno dei primi temi al centro dell’azione amministrativa del centrosinistra.

Una situazione ingarbugliata quella della mensa scolastica cittadina scoppiata già negli anni scorsi e proseguita con un bando concluso ad inizio anno e che vincolerà la prossima amministrazione per cinque anni con l’assegnazione alla ditta Pastore. Una decisione che non piace a Malcangi che vede, invece, altre soluzioni possibili rispetto alla gestione della mensa. Da sottolineare, poi, l’atavica assenza di nuovi investimenti per quel che riguarda proprio gli asili nido, un fattore essenziale per consentire maggiore equità e migliore sviluppo del lavoro anche per le donne.

Le difficoltà finanziarie dell’ente sono un grave problema che, tuttavia, la rete civica dal nome “Futura”, che vede in Vincenzo Caldarone ex Sindaco uno dei fautori, pensa di poter risolvere attraverso poche e mirate azioni di recupero delle tasse non pagate vincolandole ad investimenti mirati alla salvaguardia dei servizi socio-sanitari.

Il servizio completo di News24.City.