Fidelis, Della Corte si presenta: «Qui perchè questa è una società seria e con tanta storia»

Il giovane laterale arriva dopo tre stagioni in serie C: «Voglio togliermi belle soddisfazioni»

Doppio rinforzo, in attesa di altri innesti, con vista sulla trasferta di Santa Maria Capua Vetere e sull’impegno esterno contro la matricola campana Gladiator. Giovanni Della Corte, il più esperto dei due, e Matteo Segantini sono due nuovi giocatori della Fidelis: entrambi saranno a disposizione di Giancarlo Favarin per la prossima partita di campionato. Della Corte è un laterale mancino napoletano del ’95.

Della Corte arriva dalla Paganese, realtà con cui nell’ultimo trienno ha giocato da titolare in serie C. Ora il ritorno tra i dilettanti, dove ben si è comportato nella stagione 2014-2015 con la maglia della Cavese. In precedenza, sempre in serie D, esperienza pure con i campani del Mariano Keller.

L’altra novità è rappresentata dal giovane portiere Matteo Segantini, classe 2001, proveniente dal settore giovanile del Vicenza. Per lui, in estate, una breve parentesi in D con la Luparense, prima del “sì” all’Andria. Il diesse Vincenzo De Santis è al lavoro anche per perfezionare l’ingaggio di Emanuele Tedesco, a segno 13 volte nello scorso campionato con il Picerno, la squadra che ha vinto il girone H. L’attaccante classe ’98 si sta già allenando con i biancazzurri. Daniele Dallabona resta sempre una valida opzione per il centrocampo andriese: l’esperto calciatore varesino, classe ’83, vanta quasi 500 presenze tra i professionisti, tra serie B e serie C, e con la Fidelis potrebbe per la prima volta in carriera cimentarsi in un campionato dilettantistico. Sembra in dirittura d’arrivo, invece, l’avventura ad Andria di Cosmo Palumbo, che ha chiesto alla società presieduta da Aldo Roselli di avvicinarsi a casa per motivi familiari. In uscita c’è anche un altro centrocampista: il principale indiziato a lasciare la Fidelis sembra essere Matteo Bedin.