Di Pilato replica all’ex Assessore Bruno: «Questa risposta è una “pistola fumante”»

Di Pilato replica all’ex Assessore Bruno: «Questa risposta è una “pistola fumante”»

«Consiglio alle due sorelle di smettere di usare la scuola per fini politici»

«La risposta dell’ex assessore agli affari generali, la professoressa Giovanna bruno, è quella che in gergo viene chiamata “La pistola fumante”: la prova regina che le dichiarazioni che ho reso sia nel mio video denuncia pubblicato sui social che la nota inoltrata alla stampa, corrispondono alla verità dei fatti».

«La prova regina che, nel caso specifico, si tratta di politica e che la tempistica nell’invitare l’ex Sindaco Giorgino presso la scuola “A. Moro”, è proprio la risposta dell’ex assessore, quindi di un esponente politico. Diverso sarebbe stato se a replicare fosse stata la dirigente del c. d., la dott. ssa Lilla Bruno, dal momento che pare sia stata l’organizzatrice dell’incontro con l’ex sindaco. A replicare invece è sua sorella. Consiglierei alle due sorelle di smettere di usare la scuola per fini politici. Ricordo che già 4 anni fa vi è stato un episodio increscioso all’interno di un’altra scuola andriese denunciato pubblicamente dall’On. D’Ambrosio. Attendiamo che la giustizia faccia il suo corso, intanto, con altri esponenti politici in giornata invieremo formale denuncia all’ufficio regionale scolastico».