Lavori Liceo Scientifico, la Provincia avvia procedure per la risoluzione del contratto con la ditta appaltatrice

Ora il Consorzio avrà 15 giorni per le controdeduzioni per evitare il provvedimento

La Provincia di Barletta Andria Trani ha avviato le procedure, contenute nell’articolo 136 del codice dei contratti pubblici, per la risoluzione del contratto per “grave inadempimento, grave irregolarità e grave ritardo”, con il consorzio CO.PRO.LA. che è la ditta appaltatrice dei lavori per la realizzazione della nuova ala del Liceo Scientifico “R. Nuzzi” di Andria.

La comunicazione del direttore dei lavori, il dirigente della Provincia Ing. Mario Maggio, è datata 8 marzo scorso ed ora la ditta appaltatrice avrà 15 giorni per le controdeduzioni. Scaduto il termine senza risposta dell’appaltatore o con controdeduzioni valutate negativamente, la stazione appaltante (in questo caso la Provincia), potrà procedere alla risoluzione del contratto stesso.

Nella comunicazione formale si ripercorrono gli ultimi accadimenti del cantiere a partire, in particolare, dall’ultima ripresa dei lavori avvenuta il 4 ottobre scorso. Ripresa dei lavori che, secondo la Provincia, non è mai avvenuta sforando ulteriormente la nuova data di ultimazione prevista per il 15 gennaio scorso. Nella nota si parla di cantiere “fermo ed abbandonato”, ma anche di obblighi ed oneri non rispettatti oltre alla “necessità assoluta di procedere all’ultimazione dei lavori in tempi certi e brevi”.