Il Tempo dei Piccoli ha corso per un mese in lungo e in largo, sopra e sotto, dentro e fuori, attraversando quattro città. Ruvo, Terlizzi, Corato e Andria hanno deciso di farsi bambine, di fare la rivoluzione perché una città a misura di bambino è più inclusiva per tutte e tutti, ma di farlo insieme la rivoluzione può avvenire solo se è condivisa.

Il Tempo dei Piccoli e tutta la sua carovana saluta (ma solo momentaneamente!) queste città con un ultimo weekend ricchissimo di appuntamenti, come Esterina Centovestiti della Compagnia Burambò, che sabato 22 giugno racconta la storia di Lucia, una bambina alle prese con una nuova compagna di classe cui, per condizione economica ed estrazione sociale, sembra negata la possibilità di scegliere la propria vita; e poi ancora, direttamente dal Belgio arrivano domenica 23 giugno gli Okidok, un duo belga considerato fra i più interessanti esponenti della nuova clownerie internazionale: ballerini, commedianti, mimi, prestigiatori e rumoristi presentano Slips Inside uno spettacolo in cui la risata va a braccetto con la poesia. Ma cominciamo dal principio…

Sabato 22 giugno, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20, il Chiostro San Francesco si trasforma nel Cantiere Città Bambina con Disco Labirinto, Lunari Munari, Ospedale del Giocattolo, RadioCittàBambina, Pensatoio G207. Nel frattempo… succedono un sacco di cose: dalle 10 alle 18 Humana Fortesta ci accompagna in una passeggiata teatrale in Villa Comunale; alle 11 scopriremo Piccoli Misteri al Mugiò (Museo del Giocattolo); dopo Matematica e libertà, alle 19 l’Officina San Domenic

o apre le porte a Lo sbernecchio del Bubbù: un gioco, una sfida, un racconto fatto di suoni e movimento; a seguire, davanti all’Officina arriva Le petit tap, uno spettacolo di strada fatto davvero con i piedi che racconta una storia d’amore in apecar (in replica domenica 23 alle 19 all’Ex Macello); per chi vuole continuare ad ascoltare storie, alle 21 all’Ex Macello, la compagnia Burambò racconta Esterina Centovestiti. Si torna in Officina alle 22 con Vorrei incontrarti lungo le strade che portano in India, un incontro improbabile e necessario tra un murgiano e tre indiani che anche da adulti si incontrano… da bambini. E per chi proprio non vuole andare a dormire… alle 22.30 a Largo Giannotti, La Contrabbassa trasformerà il Teatrino viaggiante in un cinemino: signorini e signorine, Buster Bagatelle!

Domenica 23 giugno continuano i lavori nel Cantiere città bambina che si arricchisce con La mia ombra, L’adunata degli uccelli e Albo Mondo. Alle 10 sarà il momento di partecipare ad un dialogo socratico: Dove Nascono le idee con Michele Lobaccaro, autore e musicista dei Radiodervish. Alle 11, curiosità, fascinazione e paura al Mugiò con Onde e contemporaneamente in Sala Consiliare arriva Spiderman, raccontato da Amramaxa, un ironico e toccante racconto sul bullismo, la libertà e il diritto di essere sé stessi. Alle 18, le marionette preparano gli abiti di scena per Fragile. Maneggiare con cura, il racconto dolce e delicato della complessità di essere e di incontrarsi. Imperdibile l’appuntamento delle ore 20 con l’irriverente compagnia Okidok all’Ex macello con Slips Inside. “Il Tempo dei Piccoli” giunge al termine (solo momentaneamente!) e parte per un lungo viaggio insieme a tutti gli uccelli del mondo, ma solo dopo La Conferenza degli uccelli delle 21 al Chiostro San Francesco.