La vita che rifiorisce con una speranza nonostante il momento più drammatico e cioè la morte. E’ arrivata ad Andria, nel finale di anno 2023, la quattordicesima donazione di organi all’ospedale “Bonomo”. In questo caso si tratta di un uomo di 54 anni di Terlizzi (inizialmente la ASL aveva comunicato fosse una donna, rettifica poi arrivata nel pomeriggio) che ha donato il fegato e le cornee. A dare il consenso la figlia dell’uomo mentre le operazioni di coordinamento sono state gestite dal dottor Giuseppe Vitobello. L’equipe del Policlinico di Bari ha prelevato il fegato mentre le cornee sono state prelevate dal dottor Fabio Massari di Andria e inviate alla Banca degli Occhi di Mestre.

“Sua figlia ha dato il consenso senza alcune esitazione e noi gliene siamo grati – ha rimarcato il dott. Vitobello – Ancora una volta il “sì” alla vita ha messo in moto una macchina organizzativa in cui tutti gli operatori di presidio hanno svolto perfettamente il loro lavoro”.

“Ci uniamo al dolore della famiglia – dice Tiziana Dimatteo, Direttrice Generale Asl Bt – il nostro grazie è per aver regalato speranza a chi oggi sta ricevendo l’organo di questo uomo e solo per questo può continuare a vivere”.