Una mostra internazionale di arte contemporanea, la quinta della serie, che ha due obiettivi fondamentali: sdoganare l’arte contemporanea che si proietta sempre più verso il futuro e le nuove tecnologie e proseguire nel percorso più unico che raro di coinvolgimento diretto di un istituto scolastico nella realizzazione di un evento così importante. Accade ad Andria dove all’interno delle sale del Museo Diocesano è stata presentata la mostra “Mood” ideata dal Dirigente Scolastico, nonché critico d’arte, Cosimo Antonino Strazzeri, grazie al coinvolgimento del suo istituto e cioè il “Giuseppe Colasanto” ormai da circa dieci anni impegnato nella promozione dell’arte contemporanea.

74 le opere esposte di 22 artisti provenienti da ogni parte d’Europa ed anche dall’India e dagli Stati Uniti. A brillare, però, anche i talenti nostrani vera forza di un progetto che punta a scoprire tutte le arti figurative, ad intercettare quello che sarà il futuro attraverso anche l’intelligenza artificiale, quello che è il presente con le nuove tecniche pittoriche e quello che è il linguaggio universale della fotografia e dello scatto di una icona del momento.

Non a caso “Mood” un termine inglese con molteplici accezioni per descrivere una mostra in cui tante sono le tematiche trattate con vari soggetti e diverse tecniche per un catalogo particolarmente apprezzato.

Il servizio completo su News24.City.