Un oggetto terminato sui cavi elettrici ha mandato in tilt la circolazione ferroviaria nella tratta di Ferrotramviaria tra Bitonto e Bari. E’ accaduto nel pomeriggio di ieri quando un treno partito da Corato poco dopo le 14 è stato bloccato a Bitonto in attesa di autobus sostitutivi. Stesso discorso nella direzione opposta con lo stop a Palese. Un pomeriggio ed una serata complicata con diversi treni soppressi o in ritardo mentre i bus sostitutivi hanno tardato parecchio lasciando sotto la pioggia tanti pendolari. Problemi su problemi che continuano a caratterizzare la tratta anche in questo inizio del 2023 da quando ci sono stati anche degli aumenti sui prezzi di biglietti ed abbonamenti di circa il 6% (a causa di un adeguamento sul trasporto pubblico locale voluto dalla Giunta regionale pugliese) oltre allo sdoppiamento del biglietto per corse ferroviarie e corse automobilistiche.

Tra le altre cose i treni non giungono ancora nella città di Andria in attesa del via libera definitivo da parte dell’ANSFISA l’agenzia nazionale che si occupa della circolazione ferroviaria, un via libera che potrebbe arrivare non prima di fine gennaio. Nel frattempo però alla ripresa delle attività dopo le vacanze natalizie la situazione resta complicata per i pendolari, studenti o lavoratori, che devono muoversi nell’hinterland o verso il capoluogo.