Non basta alla Fidelis una partita ben giocata per praticamente 90 minuti contro la Virtus Francavilla che porta via dal “Degli Ulivi” tre punti d’oro sfruttando un nuovo errore difensivo dei biancazzurri in pieno recupero. Tulissi punisce i biancazzurri con freddezza e serve i tre punti alla squadra di Taurino che conferma compattezza della linea arretrata e grande cinismo in avanti. Stadio nuovamente sold out per la capienza attuale con circa 2mila spettatori sugli spalti del “Degli Ulivi”. Squadre speculari con Taurino che sceglie Maiorino e Ventola in avanti e Mastropietro metronomo centrale di centrocampo. Qualche novità di formazione per il tecnico Panarelli, uno per reparto: Venturini al centro in difesa dal primo minuto, Di Noia nel cuore della zona mediana, Tulli in avanti assieme a Bubas.

Partenza arrembante della Fidelis. Neanche due giri di lancette e Tulli ha la palla buona ma dopo lo stop nel cuore dell’area perde l’attimo giusto per la battuta. Cinque minuti e Carullo da sinistra serve Di Noia che sfiora solo con la testa da ottima posizione. Soffre la Virtus Francavilla che però si affida alla verve del suo migliore interprete e cioè Maiorino che calcia improvvisamente da oltre 20 metri e sfera a superare Dini ma non la traversa. Lo spavento non disunisce la Fidelis e Tulli replica subito con un tiro da posizione defilata che finisce sul fondo. Bolognese ci prova da limite dopo aver recuperato palla, sfera lontana non di molto dalla porta di Nobile. Estremo difensore ospite protagonista di un intervento provvidenziale poco oltre il 20’ su di un cross profondo di Carullo, sulla ribattuta è Benvenga a colpire di testa ma Nobile para. Partita molto corretta ma il Sig. Di Graci di Como estrare diversi cartellini gialli già nel primo tempo. Oltre la mezz’ora è Benvenga da destra a crossare per Carullo palla murata dalla difesa ospite. Palla sempre tra i piedi della Fidelis che, tuttavia, non riesce a concretizzare la grande mole di gioco.

Stesso copione nella ripresa. Partono meglio i federiciani. Tulli riceve bene da Casoli, si gira bene, ma la sfera è troppo debole per impensierire Nobile. Sale di tono il Francavilla però con qualche minuto di dominio territoriale che si concretizza prima con una gran parata di Dini su Ventola dopo un errore in disimpegno di Sabatino, e poi il clamoroso palo colpito da Enyan che a botta sicura calcia nel cuore dell’area di rigore ma la sfera è respinta dal montante destro della porta difesa da Dini. Primi cambi per Panarelli, ma è Benvenga che al 22’ ci prova al volo da ottima posizione con Nobile bravo a bloccare il tentativo dell’esterno andriese. Sabatino ha sulla testa l’opportunità giusta sugli sviluppi di un corner dopo essersi liberato alla perfezione dai blocchi ma la palla è alta. La gara si trascina senza troppi sussulti ma in pieno recupero arriva il gol che decide il match: Tulissi sfrutta una nuova indecisione della difesa di casa, salta Benvenga e calcia alla perfezione dove Dini proprio non può arrivare. Non si gioca praticamente più.

Tre punti sulla strada di Francavilla e mercoledì nuovo scontro tra le due squadre questa volta in Coppa Italia nello stesso scenario. Domenica, invece, sfida interna per la Fidelis contro la Vibonese.