Un viaggio profondo nella vita intima di un uomo prima ancora che un sacerdote. Un viaggio nella realtà e nell’umanità. Un viaggio partito nel ’95 con un ragazzo poco più che diciassettenne ed arrivato sino ai giorni nostri per parlare direttamente al cuore della gente. Un viaggio in cui tante sono state le “tracce di eterno” incontrate. Ed è proprio questo il titolo del libro scritto da Don Sergio di Nanni, parroco della Chiesa di San Giuseppe Artigiano ad Andria e che ieri sera ha presentato questa raccolta di prose, poesie, racconti e preghiere, frutto del viaggio attraverso la propria vita.

Un testo nato nella testa del sacerdote andriese già diverso tempo addietro ma che ha trovato impulso nell’ultimo periodo grazie alle lunghe ed intense riflessioni dovute alla pandemia.

Due i testi di prefazione al libro. Uno di questo porta la firma di Mons. Luigi Mansi, Vescovo della Diocesi di Andria e che ha fortemente sposato il progetto di Don Sergio. Non casuale anche la scelta di presentare il testo nella sede del Calcit di Andria nella giornata dell’11 febbraio e cioè il giorno del malato con la memoria della Madonna di Lourdes.

Attraverso l’acquisto del libro, tra le altre cose, sarà possibile sostenere le molteplici attività realizzate e messe in campo dal Calcit di Andria in favore dei malati oncologici. Don Sergio Di Nanni è Consigliere Spirituale della storica associazione andriese che dal 1984 assiste persone ammalate. La seconda prefazione è proprio del Presidente del Calcit il Dr. Nicola Mariano.

Per acquistare il libro sarà possibile giungere fisicamente presso la Libreria Mondadori in Corso Cavour 132 o presso le Grafiche Guglielmi in via Diaz entrambi ad Andria. Oppure sarà possibile contattare telefonicamente il 360257113 o il 3280260572.