“Tracce di eterno” è il titolo scelto da Don Sergio Di Nanni per la pubblicazione di un libro che raccogliesse sue poesie, testi e riflessioni scritte nel corso degli anni. «È dedicato agli “appassionati delle altezze e delle profondità“ e vuole accompagnare in un viaggio ideale nel quale offrire una possibilità per riflettere – spiega Don Sergio – Anche le immagini disseminate qua e là, vogliono contribuire al raggiungimento di questo obiettivo».

Un testo nato nella testa del parroco andriese della Chiesa di San Giuseppe Artigiano già diverso tempo addietro ma che ha trovato impulso nell’ultimo periodo grazie alle lunghe ed intense riflessioni dovute alla pandemia. Attraverso l’acquisto del libro, tra le altre cose, è possibile sostenere le molteplici attività realizzate e messe in campo dal Calcit di Andria in favore dei malati oncologici. Don Sergio Di Nanni è il Consigliere Spirituale della storica associazione andriese che dal 1984 assiste persone ammalate.

Ed è anche grazie a questa importante sinergia che è nata l’idea di presentare il libro “Tracce di eterno” direttamente all’interno della nuova sede del Calcit nella giornata dell’11 febbraio. Una data non casuale poiché sin dal 1992 la Chiesa Cattolica celebra la Giornata mondiale del malato. Per il rispetto delle norme anti-covid tutti coloro che vorranno seguire la presentazione del testo potranno collegarsi direttamente sulla pagina facebook del Calcit e della Parrocchia di San Giuseppe Artigiano. L’invito alla partecipazione in sede, invece, in via Taranto 15 ad Andria, è riservata solo ed esclusivamente alla stampa.