«Grazie a uno stanziamento del Ministero dei Trasporti, ad Andria, in qualità di Comune capoluogo di Provincia, sono stati assegnati 353.624,08 euro da impiegare in interventi riguardanti la mobilità urbana». Lo spiega in una nota Andria Bene in Comune che lancia anche le sue idee per come utilizzarli.
«A scanso di equivoci è bene specificare che: l’utilizzo di questo denaro è vincolato “testualmente” alla realizzazione di ciclostazioni e di interventi concernenti la sicurezza della circolazione ciclistica cittadina, quali l’ampliamento della rete ciclabile e la realizzazione di corsie ciclabili. In sostanza, o con quei soldi si fanno piste ciclabili o si perde il finanziamento. Noi escludiamo a priori la seconda ipotesi – dice Andria Bene in Comune – In campagna elettorale avevamo proposto la Ciclopolitana come azione per trasformare Andria in una città più verde, sana ed a misura di cittadino: bene, con questa misura possiamo cominciare subito a dare concretezza alla nostra idea. Con quei fondi, inoltre, potremmo risolvere il problema delle pericolosissime bici elettriche che sfrecciano ovunque, facendo corsie che le incanalino adeguatamente.
Insomma, questo finanziamento rappresenta una grande opportunità per la città e noi faremo in modo di coglierla».