«I partiti e le liste civiche che hanno sostenuto il candidato Sindaco Antonio Scamarcio ringraziano i loro elettori che hanno rinnovato la fiducia al centrodestra locale pur in una situazione di evidente disorientamento per la scelta non unitaria proposta alla città.
Ripartiamo da loro e dalla nostra volontà di attivarci sin da subito per offrire una proposta politica di qualità che sarà, in una prima fase, opposizione costruttiva a chi avrà l’onore e l’onere di guidare la città nei prossimi anni ma, nello stesso tempo, sarà tesa a formare una classe dirigente che proietterà la sua azione e le sue idee alle prossime consultazioni amministrative». Intervengono così, in una nota, i partiti e le liste civiche che hanno sostenuto il candidato Sindaco Antonio Scamarcio.

«Chiediamo scusa ai nostri elettori perché al turno di ballottaggio saranno costretti a scegliere tra la restaurazione di una amministrazione di centrosinistra, di cui abbiamo ancora impresso forte il ricordo del loro attaccamento al potere ad ogni costo tanto da riproporsi ancora tutti insieme dopo un decennio di oblio, e una compagine di populisti che, ove saranno messi alla prova di guidare la nostra città, non è difficile prevedere la loro assoluta inesperienza ad assolvere ad un compito così gravoso.

In democrazia, però, bisogna accettare il responso degli elettori e a loro chiediamo comunque di recarsi al voto per esprimere la scelta del prossimo Sindaco, consapevoli che in ogni caso si tratterà del male minore per la nostra città».