Bitonto, Lattanzio affronta il passato: «Contro la Fidelis Andria sarà una gran partita»

Il calciatore andriese confida nello spettacolo del pubblico sugli spalti

La rete in campionato deve ancora arrivare, ma nel primato del Bitonto sin qui Riccardo Lattanzio ha messo la sua firma con assist e tanto sacrificio. Al derby del “Città degli Ulivi” contro l’Andria l’attaccante 30enne ci arriva in coda a una settimana speciale, come accade quando si affrontano il proprio passato e la propria città natale. In biancoazzurro Lattanzio ci è passato quattro volte dal 2004 al 2018, giocando complessivamente 69 partite tra serie C e serie D con 22 centri, contribuendo alla promozione del 2015. Domenica gli toccherà guidare un attacco privo del capocannoniere Patierno, squalificato alla pari di Biason. Di fronte ci sarà invece un avversario rinnovato dal mercato di riparazione.

Se la Fidelis ha attinto a piene mani dal mercato, il Bitonto aspetta ancora i primi passi. Da compiere senza fretta e con l’intento di permettere il salto di qualità a una squadra prima nel girone H e fresca di pareggio senza reti nello scontro diretto contro il Foggia. Lattanzio, oltre 300 partite tra serie D e pro, diffida però della classifica a metà stagione.

Al match della 15^ giornata, il Bitonto ci arriva forte di 16 punti raccolti in 7 incontri casalinghi e di una difesa colpita appena 4 volte in stagione. La Fidelis di Raimondo Catalano ha cancellato con la vittoria di Nocera e il pareggio contro il Sorrento un filotto negativo di cinque sconfitte di fila. Sarà partita aperta, confidando nello spettacolo del pubblico sugli spalti.

La redazione di News24.City.

Lascia un Commento