Dehors, il TAR boccia il regolamento approvato a luglio: tra un anno la discussione di merito

Dehors, il TAR boccia il regolamento approvato a luglio: tra un anno la discussione di merito

Salve le strutture di Corso Cavour e Piazza Imbriani. Accolto il ricorso di Confcommercio e Confesercenti

«Le strutture di Corso Cavour e Piazza Imbriani sono salve. Sospeso il regolamento della gestione commissariale perché carente di istruttoria ed altro. Avevamo ragione insieme a Confcommercio e Confesercenti a cui va il mio personale ringraziamento insieme agli esercenti ricorrenti!». Parole di Pierpaolo Matera, l’ex assessore alle attività produttive che commenta la pubblicazione dell’ordinanza del TAR dopo il ricorso presentato da cinque commercianti contro il regolamento approvato a luglio scorso dalla gestione commissariale della Città di Andria.

I giudici amministrativi parlano di “irragionevole scelta di intimare di limitare, per effetto del regolamento impugnato, la possibilità di installare nell’ambito 3 unicamente dehors semplici escludendo la possibilità di copertura in assenza di una specifica e compiuta istruttoria relativa alle caratteristiche precipue delle singole zone interessate». I giudici evidenziano anche come la stessa amministrazione commissariale abbia “dichiarato in giudizio che il regolamento intimitato è un atto autonomo del Comuno privo di qualsiasi forma di condivisione con la Soprintendenza”.

L’accoglimento del ricorso sospende difatto il nuovo regolamento e rimanda la discussione nel merito al 18 novembre del 2020, dunque esattamente tra un anno.