“C’era una volta un muro”, incontro ad Andria nel giorno del 30esimo anniversario dalla caduta

Si terrà domani sera alle ore 19.00 presso il Chiostro San Francesco

L’uno è fra gli intellettuali pugliesi più influenti, docente emerito di Storia delle Dottrine Politiche all’Università di Bari, autore di decine di libri, presidente dell’Istituto Fondazione Gramsci; l’altro è un giornalista e scrittore collaboratore negli anni de La Gazzetta del Mezzogiorno, Repubblica, l’Unità e molti altri. Sono Giuseppe Vacca e Antonio Del Giudice, e sabato 9 novembre, alle 19:00, presso il Chiostro di San Francesco ad Andria, si confronteranno in “C’era una volta un Muro”, l’evento organizzato da “Andria Bene in Comune” a trent’anni esatti dalla caduta del Muro di Berlino.

“Su quest’evento storico, nel giorno del suo trentennale, rifletteranno in tutta Italia e in tutta Europa, e Andria non poteva mancare” spiegano da “Andria Bene in Comune”. “Per questo ci siamo attivati per organizzare un’occasione d’incontro e approfondimento anche nella nostra città. Siamo stati particolarmente contenti quando il prof. Vacca ha accettato il nostro invito, avere un relatore del suo calibro da poter ascoltare gratuitamente nella propria comunità non capita tutti i giorni. Pensare ad Antonio Del Giudice come interlocutore è poi venuto naturale”.

La discussione prenderà avvio dal nuovo libro del prof. Vacca, di recentissima pubblicazione: “Le sfide di Gorbaciov. Guerra e pace nel mondo globale”. I due invitati si confronteranno sui muri di ieri per provare a parlarci dei muri di oggi, tentando di capire come mai la promessa di un pianeta senza più barriere che fu fatta quel 9 novembre 1989, si sia poi concretizzata nella realtà di un mondo più che mai diviso e conflittuale. A tirare le fila dell’evento sarà poi il consigliere regionale Sabino Zinni, fra i promotori della serata. Due intellettuali a confronto dunque, e un grande tema come terreno di gioco: gli ingredienti per un evento assolutamente da non perdere.