Strada per il SS. Salvatore. Albo: «Bande rallentatrici e percorsi pedonali per l’incolumità dei cittadini»

Strada per il SS. Salvatore. Albo: «Bande rallentatrici e percorsi pedonali per l’incolumità dei cittadini»

L’ex assessore all’Istruzione del Comune di Andria chiede l’intervento del Commissario Prefettizio

Frequentata da devoti, pellegrini e cittadini che lì sono domiciliati, la strada che collega la città di Andria con il santuario del SS. Salvatore è stata numerose volte funestata da incidenti stradali con conseguenze spesso drammatiche. Paola Albo, già assessore all’Istruzione del Comune di Andria, ha indirizzato una nota al Commissario Straordinario Gaetano Tufariello chiedendo di adottare soluzioni a tutela dell’incolumità dei cittadini.

«In questi giorni – si legge nella nota – ho avuto modo di riscontrare in prima persona il grado di insicurezza della strada e ho ascoltato la voce preoccupata di cittadini, di devoti, di pellegrini e dei residenti che lamentano i numerosi rischi nei quali incorrono quotidianamente a causa del traffico automobilistico e della velocità delle vetture in transito. Nelle ore crepuscolari, poi, il rischio per l’incolumità dei pedoni aumenta in maniera considerevole. La circostanza che vede la chiusura di un tratto della Statale con la conseguente deviazione del traffico veicolare sulla strada del Santuario, non solo aggrava il disagio ma accresce anche sensibilmente le percentuali di eventi dolorosi».

«Mi permetto di sollecitarLe, a nome dei cittadini – spiega Paola Albo – l’adozione di adeguati provvedimenti che possano mettere in sicurezza la strada e salvaguardare l’incolumità dei fedeli pellegrini e dei residenti suggerendoLe l’apposizione di bande rallentatrici nei pressi del Santuario e di prevedere percorsi pedonali delimitai da cordoli. Sono interventi che potrebbero rivelarsi provvidenziali a tutela dei pedoni».