Tragedia Bari-Nord: il Senato autorizzata la spesa di 10 milioni di euro per le famiglie delle vittime

A ciascuna sarà attribuita una somma non inferiore a 200 mila euro

Con 165 voti favorevoli e 96 contrari, il Senato della Repubblica ha approvato definitivamente il ddl numero 2495 recante misure finanziarie urgenti per gli enti territoriali e il territorio.

Tra le principali misure contenute nel decreto per quanto riguarda le regioni destina 74,5 milioni al fondo per il trasporto pubblico locale, e lo stanziamento di 10 milioni per i familiari delle vittime del disastro ferroviario sulla tratta Andria-Corato dello scorso 12 luglio.

Adesso la palla passa alla Presidenza del Consiglio, che d’intesa con i sindaci dei comuni di residenza sia delle vittime e sia dei soggetti che hanno riportato lesioni gravi e gravissime, individuerà le famiglie beneficiarie delle somme e determinerà la somma che spetta a ciascuna famiglia e a ciascun soggetto. A ciascuna delle famiglie delle vittime sarà attribuita una somma non inferiore a 200.000 euro. Ai soggetti che hanno riportato lesioni gravi e gravissime è attribuita una somma determinata in proporzione alla gravità delle lesioni subite e tenuto conto dello stato di effettiva necessità. Queste somme saranno tutte esentasse.