Dopo circa 13 anni, la Seconda Sezione Penale della Corte di Appello di Bari con presidente Rizzi, a seguito di rinvio della Corte di Cassazione, si è finalmente posto fine all’annosa vicenda giudiziaria inerente ai concorsi per l’assunzione di numero 13 unità della polizia Locale di Andria e per l’attribuzione del grado di maresciallo Ordinario. Assoluzione in forma piena per gli imputati Balducci Agostino, Comandante Paccione Francesco, Dott.ssa Guicciardini Concetta, Dott. Cito Francesco, e i Marescialli Dott. Ruotolo Domenico e la Dott.ssa Mancini Myriam da tutti i capi di imputazione loro ascritti.

«La sentenza restituisce la piena e totale personale dignità ed onorabilità – dice il Maresciallo Domenico Ruotolo – ponendo fine “all’odissea” morale e professionale vissuta a causa delle vicende processuali; rende altresì giustizia alla regolarità amministrativa delle commissioni giudicatrici e di conseguenza alle relative graduatorie. Quanto sopra ripristina la fiducia della cittadinanza tutta nell’operato dell’Amministrazione comunale del Corpo della Polizia Locale e nell’operato dello stesso sistema giudiziario».