Mancano circa sei mesi all’evento che renderà Andria capitale mondiale di taekwondo. E’ partito il countdown per i campionati del mondo “junior” e “veteran” che si terranno nella città di Federico II dal 5 all’11 settembre. Ultimi ritocchi alla macchina organizzativa messa in atto dalla Fitsport Italia e soprattutto ultimi sopralluoghi da parte dei dirigenti internazionali della Federazione.

In questi giorni, infatti, è ad Andria il segretario generale mondiale, il nord coreano Kim Sung Hwan, braccio destro del numero uno al mondo della disciplina il prof. Master Ri Yong Son. Presente in città anche il numero uno della federazione europea, il gallese senior grand master Edward Prewett. I due dirigenti parteciperanno alla conferenza stampa in programma sabato 19 marzo alle 10.30, prevista nella sala giunta del Comune di Andria. Con loro anche il sindaco di Andria, Nicola Giorgino, il presidente di Fitsport Italia, Ruggiero Lanotte, il tecnico della nazionale italiana, Giuseppe Lanotte, e il responsabile marketing e comunicazione dei mondiali, Enzo Ormas.

Nell’occasione saranno illustrati i dettagli tecnici ed organizzativi di un evento che porterà ad Andria mille atleti, i più forti del mondo che si contenderanno il titolo nella settimana di gare al palasport di viale Germania.

Per Andria si tratta di una conferma, visto che lo scorso anno ha ospitato i campionati europei di taekwondo. Soddisfatta per quanto fatto, la federazione internazionale ha deciso di affidare alla Fitsport Italia anche i mondiali: ben 56 voti favorevoli e soli 19 contrari, tanto da battere la concorrenza di Minsk (Bielorussia) nella votazione che si svolse la scorsa estate a Plovdiv in Bulgaria.