Un errore che è costato finanziamenti per 4 milioni di euro. Può capitare se i dipendenti del Comune di Andria lavorano sotto stress perché sotto organico. Giustifica così il no ricevuto dal Ministero dell’Interno per 4 finanziamenti l’Assessore ai Lavori Pubblici della Giunta guidata dal Sindaco Giovanna Bruno, Mario Loconte. Un no che, sebbene sia arrivato pochi giorni fa e svelato nel corso della trasmissione Spazio Città (su Telesveva) dal consigliere di opposizione Luigi Del Giudice, è maturato in realtà il 15 settembre quando Andria era ancora sotto la guida della gestione commissariale e gli uffici caricarono con la domanda di finanziamento un documento incompleto.

Due milioni di euro erano per la realizzazione del canale di smaltimento delle acque meteoriche nel quartiere San Valentino. Quasi un milione per la manutenzione straordinaria degli impalcati della tangenziale, 600mila euro per la manutenzione delle strade del centro urbano e 400mila euro per la manutenzione di quelle periferiche. Ci sono i margini per recuperare il finanziamento però: ne è convinto l’Assessore Loconte. Il bando dovrebbe essere riaperto a settembre e le progettualità, per allora, saranno in stato avanzato.

Il servizio.