I punti Eurodesk sono sportelli di orientamento diffusi in tutta Europa. Aiutano i giovani a intercettare le possibilità che l’Unione Europea mette a loro disposizione per viaggiare, studiare, lavorare all’estero.

Parliamo di migliaia di possibilità che vanno dall’Erasmus Plus, al Corpo Europeo di Solidarietà, passando per il Servizio Volontario Europeo. Occasioni che permettono ai ragazzi d’impreziosire il loro curriculum, d’imparare un’altra lingua, di acquisire utilissime competenze trasversali, di mettersi alla prova.

«Un anno e mezzo fa, con le nostre piccole forze, abbiamo avviato l’esperienza di uno sportello Eurodesk ad Andria» spiega in una nota il candidato consigliere regionale con Senso Civico Sabino Zinni.

«In città avevano chiuso l’Informagiovani e ho voluto in tutti i modi che i ragazzi continuassero ad avere un punto riferimento. Da questa esperienza fatta su campo, è nata l’idea di dotare l’intera Regione di punti Eurodesk, integrando gli Informagiovani.

ECCO ALLORA LA MIA PROPOSTA: potenziare gli attuali Informagiovani dislocati per la Regione, dotandoli dei servizi che offre la rete Eurodesk. Uno sportello Eurodesk per ogni provincia pugliese. Uno sportello itinerante, che possa servire paesi e città dell’intera provincia in cui si trova.

I nostri ragazzi sono pugliesi, sono italiani, sono europei, e i loro orizzonti devono essere all’altezza dei loro sogni. “Informagiovani incontra Eurodesk” è una proposta per aprire quegli orizzonti».