Fidelis, pre gara contro il Casarano: a tener banco è il pessimo manto di gioco del “Degli Ulivi”

Lopetuso: «Un danno sportivo, economico e di immagine», Favarin: «Giocheremo per vincere»

Brutta sorpresa al ritorno al “Degli Ulivi” stamane per l’allenamento di rifinitura della Fidelis Andria in vista del match di domani alle ore 16 contro il Casarano. Giardinieri al lavoro ma dopo un mese di assenza degli uomini di Giancarlo Favarin il terreno di gioco è apparso ancor peggiore rispetto all’esordio casalingo contro il Bitonto. La gestione dell’impianto di gioco è di competenza comunale che aveva dato mandato ad una ditta di occuparsi del terreno. Ma dopo un mese di assenza la situazione è ancor peggiorata con un grave danno sportivo, economico e di immagine come ha spiegato in conferenza stampa il club manager Michele Lopetuso.

Una situazione che potrebbe condizionare inevitabilmente lo spettacolo e che, visto il recupero di mercoledì in un altro match delicato come quello contro il Cerignola, potrebbe anche peggiorare.

Tornando al calcio giocato il tecnico andriese ha praticamente tutta la rosa a sua disposizione. Qualche dubbio solo per un acciacco di Montemurro che tuttavia è convocato e la sua condizione sarà valutata solo nell’immediatezza dell’incontro. Ci sarà anche Daniele Dalla Bona arrivato martedì e che ha svolto la prima settimana di lavoro con i suoi nuovi compagni. Per lui possibile uno scampolo di partita. Il Casarano di De Candia è squadra assolutamente temibile ma la Fidelis, come ci spiega Favarin, vuole provare a mettersi alle spalle un inizio stagione un po’ tormentato.

Le interviste pre gara nel servizio di News24.City