La domotica sempre più protagonista all’IPSIA “Archimede” di Andria

La domotica sempre più protagonista all’IPSIA “Archimede” di Andria

Lo scopo del corso è stato quello di imparare l’uso del software per l’automazione intelligente

Alternanza scuola-lavoro in Sicilia per quindici studenti delle sedi di Barletta (classi 4 A e 4B) e Andria (4C) del settore “manutenzione assistenza tecnica”. «Centoventi in tutto le ore di formazione sulla domotica – spiega la professoressa Anna Ventafridda, dirigente scolastica dell’Archimede – che, da anni, rientra tra le priorità del nostro piano dell’offerta formativa; una scelta che sento di dovere incentivare, tenuto conto che le nuove frontiere dell’impiantistica richiedono in questo ambito sempre più giovani preparati con ottime prospettive sul piano dell’ingresso nel mondo del lavoro».

I ragazzi si sono cimentati nel progetto Pon “AVVISO 9901 del 20/04/2018 – FSE – Potenziamento dei percorsi di alternanza scuola-lavoro Seconda edizione – misura PON: 10.6.6A -FSEPON-PU-2019-60 – L’automazione industriale per l’industria 4.0”» su “Impianti Domotici”-Impiantistica negli edifici ad uso residenziali e terziario”, svoltosi presso la sede di Essegi Domo in Floridia (Siracusa).

«Lo scopo del corso – puntualizzano Corrado Cardone e Lorenzo Daloiso, docenti e tutor degli studenti – è stato quello di imparare l’uso del software per l’automazione intelligente ETS5, allo scopo di progettare e configurare installazioni intelligenti per il controllo di edifici e abitazioni con il sistema KNX», che permette il coordinamento di diversi servizi e funzioni: illuminazione, riscaldamento, ventilazione, condizionamento dell’aria, ombreggiamento, sistemi di sicurezza, monitoraggio, allarmi, gestione di energia, misurazione, elettrodomestici, audio/video e molte altre applicazioni.

«Il progetto – aggiungono i due docenti – è stato realizzato grazie alla lungimiranza della nostra dirigente scolastica, per essere stata attenta nell’utilizzo dei fondi messi a disposizione dalla Comunità Europea, ai fini di favorire l’acquisizione da parte dei giovani di maggiori competenze nell’area professionalizzante spendibili con successo anche sul piano lavorativo. I partecipanti si sono nutriti a pieno delle innovazioni tecnologiche nel campo della domotica».

Entusiasti i quindici studenti che, a mo’ di risonanza, desiderano esprimere in un’unica voce riflessioni, impressioni, emozioni e acquisizioni di questa esperienza che vogliono definire «splendida e da ripetere! E’ come se si fossero aperti nuovi orizzonti, per noi impensabili, sul piano delle possibilità che l’elettronica, tecnologia e informatica possono permettere nel campo dell’impiantistica con particolare riferimento alla domotica, che consente di realizzare, sia in ambito residenziale che terziario, la gestione coordinata di innumerevoli congegni. Viene spontaneo di dire grazie alla nostra scuola, l’Ipsia Archimede, per quanto ci insegna nelle aule e poi con queste esperienze veramente arricchenti! E tali sono anche sul versante della crescita anche umana e sociale : l’uscita dalla famiglia, casa, scuola e soprattutto conoscenza e rispetto delle regole in un contesto lavorativo!».