Piccoli ma importanti passi in avanti da parte di Provincia BAT e Regione Puglia per far ripartire il progetto relativo al primo stralcio dei lavori di messa in sicurezza della SP2 a Canosa di Puglia. Dopo aver presentato in regione la variante in diminuzione e dopo due incontri specifici con i tecnici della Provincia BAT, la questione è stata sottoposta anche all’ANAC per verificare alcuni prezzi delle opere. Entro la prossima settimana dovrebbe arrivare un parere da parte dell’anticorruzione per poter poi consentire a Provincia e Regione di far definitivamente ripartire i lavori che riguardano un primo tratto canosino della pericolosa strada provinciale tornata agli onori delle cronache in primavera a causa di numerosi incidenti mortali. Nel frattempo, comunque, sono stati eseguiti dei lavori urgenti di messa in sicurezza con pulizia, sistemazione dei new jersey e nuovo asfalto in alcuni tratti. Ma questo naturalmente non basta a mettere definitivamente in sicurezza la strada.

Sempre sulla SP2 ma in questo caso nel tratto tra Andria e Montegrosso procede l’iter per veder realizzata la rotatoria per l’accesso alla borgata in modo definitivo. E’ arrivato l’ok della regione ad una variante nel progetto iniziale ed ora si potrà procedere con la conclusione della procedura amministrativa prima di veder partire i lavori che consentiranno l’accesso lato monte e lato mare alla borgata oltre che all’installazione di impianti di illuminazione essenziali per rendere più sicura quella rotatoria.