Una grande emozione quella vissuta oggi da tutta la comunità scolastica dell’Istituto “Manzoni” di Andria che ha voluto ricordare una ex alunna tragicamente scomparsa poco meno di cinque mesi fa a soli 14 anni per un improvviso malore. Un laboratorio d’arte porterà ora per sempre il nome di Rosa ben impresso nella scuola che non la vuole dimenticare mai.

Una storia che ha provocato moltissimo dolore nei suoi familiari, papà, mamma e fratellini presenti oggi assieme a tanti altri parenti, ma una vicenda da cui è nata paradossalmente tanta speranza visto l’ultimo atto della sua giovane vita e cioè la donazione degli organi. Ma Rosa, che portava già nel suo nome la delicatezza del suo animo, da oggi avrà un posto in prima fila nella formazione delle giovani e giovanissime generazioni che passeranno da questo laboratorio e dall’istituto andriese.

La compostezza e la forza d’animo dei familiari è stato ancora una volta un esempio per tutti in particolare per le sue ex compagne di classe ed amiche di sempre che le hanno dedicato disegni e pensieri. Lo stesso istituto andriese guidato dal prof. Francesco Delzio ha scelto di riempire il corridoio che porta al laboratorio di dipinti della giovane Rosa. A testimonianza di quanto anche una giovane vita spezzata troppo presto possa rappresentare un vero esempio di vita.

Il servizio su News24.City.