Il Comune di Andria – in linea con i propri obiettivi di sviluppo di progetti e percorsi finalizzati a favorire la creatività, il protagonismo, la partecipazione e l’aggregazione giovanile – ha deciso di partecipare al bando dell’ANCI (Associazione Comuni) denominato “Fermenti in Comune” per la presentazione di proposte progettuali di protagonismo giovanile per il rilancio dei territori. A tal fine tutti i soggetti interessati trovano dettagli sul funzionamento del bando e requisiti sul link www.anci.it/bando-fermenti-in-comune-da-60-mila-a-200-mila-euro-per-attivare-progetti-locali-per-i-giovani

Il termine per la presentazione delle proposte è: ore 24.00 del 20 gennaio 2021.

Le proposte poi verranno esaminate da una Commissione valutatrice interna, composta da Dirigenti/Funzionari dei Settori coinvolti nella progettualità, ovvero Area Promozione della Città e del Territorio, Settore Servizi Sociali, Patrimonio e LLPP, Decoro Urbano, che le selezionerà. Seguirà la proposta progettuale vera e propria che il Comune candiderà, in partnership, all’avviso pubblico ANCI.

«Sono lieta di annunciare – scrive l’Assessore al Futuro, Viviana Di Leo – l’adesione del Comune di Andria al bando “Fermenti in comune”, con il quale l’ANCI intende selezionare proposte progettuali presentate dai Comuni tese allo sviluppo, rilancio e innovazione ed incentrate su un ruolo incisivo da parte dei giovani under 35. La sfida di questa amministrazione è quella di promuovere e sviluppare le competenze dei giovani per rivitalizzare la nostra città, soprattutto in un contesto storico in cui l’emergenza sanitaria ha spesso svilito e mortificato le potenzialità degli under 35. Ora attendiamo le proposte progettuali delle associazioni giovanili del territorio, certi del fatto che le tante personalità giovanili presenti possano contribuire a rendere unico il progetto».