Il dovere di non dimenticare, affinché i drammi del passato siano una lezione nel presente: drammi come quello della Shoah, con lo sterminio di milioni di ebrei, vittime del genocidio nazista durante la Seconda Guerra Mondiale. Una delle pagine più tristi della storia dell’umanità che viene ricordata ogni anno con il Giorno della Memoria: lo hanno fatto anche gli studenti dell’istituto “Umberto I” di Andria, protagonisti di un momento di riflessione sull’Olocausto e di uno studio sulla cultura ebraica, le cui tracce sono ancora presenti nel centro storico che un tempo ospitava la giudecca: un piccolo ghetto dove vivevano alcune famiglie ebree, in quella che tuttora adesso è nota come via Giudea, la cui storia è raccontata in un’opera di Emanuel Mirenda.

Un viaggio in un passato ormai dimenticato alla ricerca di radici a molti sconosciute. L’occasione per ricordare una tragedia senza tempo, come quella della Shoah.

Il servizio.