Sulle note di Mia Martini un successo di pubblico per la lotta ai tumori

Nel ricordo di Giorgia, un concerto per sostenere la ricerca al Meyer di Firenze

La ricerca scientifica per la lotta ai tumori pediatrici si lega ad Andria alle emozioni regalate da un’artista indimenticabile come Mia Martini. La battaglia di Giorgia Lomuscio, la ragazza andriese sconfitta dal sarcoma di Ewing all’età di 13 anni, prosegue attraverso le iniziative dell’associazione che porta il suo nome. E domenica pomeriggio nell’auditorium dell’istituto Riccardo Lotti un concerto dedicato a Mia Martini, nel giorno in cui ricorrono i 24 anni dalla sua scomparsa, è servito a raccogliere fondi da destinare all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze, la struttura sanitaria dove per più di sei mesi la piccola Giorgia ha lottato contro il suo male terribile sostenuta dalla forza incrollabile dei suoi genitori.

La maggior parte dei tumori di Ewing si manifesta nelle ossa. E colpisce in particolar modo bambini e adolescenti. Le cause alla base dello sviluppo di questa rara malattia non sono ancora state identificate con certezza. Per questo, dicono ad Andria, investire nella ricerca diventa fondamentale. Una missione che l’associazione “Giorgia Lomuscio, tutto per amore” ha perseguito sin dalla sua nascita, riuscendo quest’anno a guadagnarsi il prestigioso riconoscimento di “Associazione Amica del Meyer 2019”.

Nel servizio le interviste.