Convegno-dibattito sulla Tangenziale Ovest di Andria il 15 marzo

Convegno-dibattito sulla Tangenziale Ovest di Andria il 15 marzo

Alle ore 19 nell’Aula Magna dell’Oratorio di Sant’Agostino

È programmato per venerdì 15 marzo alle ore 19, nell’Aula Magna dell’Oratorio di Sant’Agostino in Via A. Diaz ad Andria, il convegno-dibattito “Tangenziale Ovest di Andria – Un’opera che viene dal passato, anacronistica, in un territorio proiettato verso uno sviluppo sostenibile”.

Organizzato dalla Sezione di Andria di Italia Nostra, dal Forum Ambientalista, dal Circolo di Andria di Lega Ambiente e dall’associazione Urban Center di Andria, vedrà la partecipazione dell’arch. Giovanni Selano, dell’ing. Gianrodolfo Di Bari e dell’ing. Pasquale Bruno.

Il convegno-dibattito è aperto a tutta la cittadinanza con l’obiettivo di «maturare un atteggiamento consapevole per il futuro della città di Andria e per la salvaguardia di un territorio da trasferire alle future generazioni e per comprendere meglio se effettivamente non ci siano altre alternative ad un’opera infrastrutturale obsoleta e in contrasto con gli attuali obiettivi europei di sviluppo eco-sostenibile».

Così puntualizzano gli organizzatori del convegno: «Potremmo mettere mano a un’opera del tutto inutile e certamente dannosa per il tessuto sociale e produttivo di Andria. Una gigantesca colata di cemento e di asfalto distruggerebbe almeno 60 ettari di uliveti pregiati, in una zona importante anche dal punto di vista storico-paesaggistico. Ai danni ambientali e ai costi elevati, quasi 30 milioni di euro, vi è da considerare che l’opera non risolve in alcun modo le criticità della viabilità. Si possono valutare progetti alternativi certamente più rispettosi di ambiente e di uno sviluppo sostenibile a beneficio della città».