Minacce e maltrattamenti in famiglia: arrestato 27enne andriese

Coinvolti anche i figli minori. L’uomo era un accanito consumatore di alcool e stupefacenti

La Polizia di Stato di Andria ha tratto in arrestato A.R., 27enne, in forza di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, richiesta dalla Procura di Trani ed disposta dal Gip del Tribunale di Trani, ritenuto responsabile dei reati di maltrattamenti in famiglia, violazione degli obblighi di assistenza familiare e lesioni plurime.

Il personale del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Andria, era intervenuto per una un’aggressione subita dai genitori e sorella del 27enne che per evitare l’arresto si è dato alla fuga e procurato lesioni ad un incolpevole passante

I comportamenti violenti e le reiterate minacce aveva ingenerato nei familiari dell’uomo, compresi anche i figli minori, un costante stato di ansia e paura. Le condotte violente erano determinate dalla necessità del 27enne di procurarsi il denaro necessario per l’acquisto di stupefacenti ed alcool dei quali era consumatore abituale. Al termine delle operazioni di rito, l’arrestato è stato accompagnato presso la Casa Circondariale di Trani a disposizione dell’A.G.procedente.