Home Politica Nuovo ospedale, manca ancora la progettazione definitiva. Il sindaco: «Profonda amarezza»

Nuovo ospedale, manca ancora la progettazione definitiva. Il sindaco: «Profonda amarezza»

L'intervento di Giovanna Bruno: «Persistente “nebulosità procedurale”»

Aggiornamento nella Prima Commissione Regionale sul tema “nuovo ospedale di Andria”, convocata a Bari dal presidente Fabiano Amati. Presente il sindaco Giovanna Bruno insieme all’assessore alla Visione Urbana Annamaria Curcuruto. Presente l’assessore regionale alla Sanità Rocco Palese che ha depositato una relazione predisposta dagli uffici sugli aspetti economici del nuovo ospedale. L’assessore ha confermato, ancora una volta, che trattasi di un ospedale di II livello con 400 posti letto. Il progetto complessivo prevede un aumento costi di ulteriori 150 milioni di euro, che si aggiungono ai 138 milioni già in capo alla Regione. La progettazione definitiva non risulta ancora conclusa.

Il sindaco ha rimarcato la persistente “nebulosità procedurale” nonostante «le continue rassicurazioni (ormai da due anni a questa parte) su fonti di finanziamento e su completamento di attività da parte di Asset. Il prospetto economico presentato dall’assessore regionale deve tener conto anche di tutti i costi legati alla realizzazione della viabilità dove anche lì si attendono progetti concreti da parte di Asset».

Il primo cittadino ha chiesto espressamente che l’assessore regionale si faccia carico di una situazione di oggettivo stallo, non più giustificabile, per la quale sarebbe indispensabile una task force regionale e soprattutto l’imposizione di date certe entro cui ognuno faccia l’adempimento che gli è dovuto, altrimenti si continua a prendere tempo non proficuo. L’invito in tal senso è stato rivolto anche ai consiglieri regionali del territorio presenti in aula. Assenti in audizione sia Asset che la Asl Bat.

«Formalizzerò questa stessa richiesta al presidente Emiliano – ha detto il sindaco Bruno – chiedendo che venga dato seguito effettivo al suo garantito impegno per la realizzazione di questo ospedale». Nel suo intervento il sindaco ha espresso «profonda amarezza per descrivere lo stato di non avanzamento del nuovo ospedale perché – ha chiarito – di fatto in questa relazione non si aggiunge e non si toglie nulla rispetto a quello che già da due anni in avanti abbiamo ascoltato».

Due anni di stallo per questa vicenda, rispetto alla quale, precisa il sindaco Bruno «il nostro consiglio comunale è pronto da tempo per approvare tutte le varianti urbanistiche necessarie. Ma siamo ancora al nulla di fatto». Nell’audizione l’assessore Palese ha dato contezza anche dell’incontro avuto con il Comitato per il nuovo ospedale rispetto al quale continueranno le interlocuzioni necessarie.

Di quanto discusso oggi il sindaco Bruno informerà la Conferenza dei sindaci della Bat,  convocata alle ore 16 di oggi su richiesta dello stesso sindaco Bruno durante la scorsa assemblea dei sindaci della Bat  svoltasi ad Andria, con la presenza della Direttrice Generale Asl Bat Dimatteo. La commissione regionale invece si è aggiornata al 29 aprile.

Exit mobile version