Ora sì che le strade di Nicola Strambelli e della Fidelis Andria sembrano destinate a dividersi. Il nuovo corso tecnico del club biancoazzurro, con Ciro Danucci in panchina e Gianni Califano uomo mercato, non ha allacciato contatti con il numero 10, protagonista della scorsa stagione con il fatturato di 18 assist (16 in campionato), più degli altri giocatori scesi in campo nel girone H di Serie D, e otto gol, l’ultimo dei quali nel 2-1 del 5 maggio al Degli Ulivi contro la Gelbison. Così quei contatti che si erano verificati quando Domenico Giacomarro sembrava sul punto di diventare l’allenatore della Fidelis – con tanto di intesa di massima con il club che sembrava sul punto di essere raggiunta – oggi assomigliano tanto a un ricordo, tanto che le strade del 35enne barese e quelle dell’Andria scorrono su binari paralleli. Si osservano, si scrutano, ma non sembrano doversi incrociare anche nell’annata sportiva che verrà.

Di certo c’è che Strambelli ha chiuso la stagione 2023/24 incidendo sulla produzione offensiva della Fidelis più di ogni altro compagno di squadra. Non è un caso se in cinque partite saltate dal numero 10 biancoazzurro nel girone H di Serie D, la Fidelis ha perso due volte – a Rotonda e in casa con il Matera – vinto i match di andata e ritorno contro il Manfredonia e pareggiato a Gravina. Media di 1.4 punti per gara, che era invece salita a 1.88 nelle 29 occasioni – playoff escluso – in cui Strambelli era stato invece in campo. Il telefono del fantasista di Bari Vecchia e del suo entourage continua a squillare ma dall’altra parte non c’è la Fidelis, maglia che Strambelli avrebbe indossato ben volentieri ancora, prolungando quell’elenco di oltre 100 partite giocate in biancoazzurro in carriera tra Serie C, Serie D ed Eccellenza. Se dal primo luglio in poi sarà addio, le opzioni sul tavolo del giocatore non mancherebbero: il Barletta, pronto a ripartire dall’Eccellenza coltivando speranze di riammissione in D, lo sta corteggiando intensamente mentre Giacomarro a Pistoia ha fatto anche il suo nome nell’elenco dei desiderata per la rosa 2024/25. La sensazione è che la prossima settimana possa essere quella buona per capirne qualcosa in più.